Per capire cosa sia la mappa strategica dobbiamo partiamo dal principio:

Che cos’è la strategia?

È un insieme di decisioni aziendali che sono direttamente strumentali agli obiettivi di base dell’azienda e che essenzialmente riguardano:

  • il CHI: i segmenti di mercato da servire e cioè i clienti
  • il CHE COSA: i prodotti da offrire ai clienti
  • il COME: cioè la posizione all’interno del mercato di riferimento

Queste decisioni hanno lo scopo di dare un volto relativamente stabile e durevole all’azienda, influenzandone in maniera decisiva i risultati di lungo periodo.

La gestione strategica è sostanzialmente il processo con cui il management perviene a formulare una strategia appropriata quando è ora.

È quindi la capacità di destinare qualità ed energie imprenditoriali e manageriali alla riflessione sistematica del posizionamento di mercato e dell’ambiente più idoneo all’ottimizzazione della performance aziendale, in un’ottica di lungo periodo.

La Pianificazione Strategica, invece, definisce i programmi, ovvero le iniziative o le azioni necessari per l’implementare la strategia.
È un processo sistematico, legato a scadenze e procedure prestabilite che considera orizzonti temporali pluriennali predefiniti ed è articolabile in più macro-fasi:

la revisione dei programmi in corso
• l’esame di nuovi programmi
• la simulazione delle loro conseguenze economico finanziarie (e di altri risultati extra-contabili)

La mappa strategica, infine, è il documento in cui si estrinseca il processo di Pianificazione Strategica e accoglie:

1. la presentazione della strategia realizzata e delle intenzioni strategiche
2. La presentazione delle azioni implementative della strategia
3. L’evidenziazione dei risultati economico-finanziari attesi

Il Piano strategico, o mappa strategica, ha un importante ruolo di esplicitazione e formalizzazione non solo dei progetti o programmi con cui attuare le strategie, ma anche della strategia stessa., ed è un fondamentale strumento di comunicazione interna (oltre che esterna).

A cosa serve la mappa strategica?

È un’interpretazione visiva degli obiettivi di un’azienda e dei passaggi necessari per raggiungerli. Queste mappe consentono alle imprese di delegare meglio le responsabilità e pianificare i problemi attraverso la comunicazione visiva.

Bolle, scatole e altre forme sono collegate insieme nella mappa da frecce che rappresentano l’avanzamento.
Utilizzate in diversi settori, le mappe strategiche mostrano pensieri, piani e intenzioni.

Su cosa si basa, però, una buona strategia?
Si fonda su un nucleo di tre elementi:

1. Una diagnosi: esplicita la natura della sfida, semplifica la complessità del contesto e identifica alcuni aspetti come critici
2. Una policy: serve ad affrontare la sfida, un approccio generale attraverso cui superare gli ostacoli identificati dalla diagnosi
3. Un set coerente di azioni: attraverso cui implementare la policy

Quali sono gli scopi di una strategia?

Una corretta organizzazione può declinare gli scopi aziendali attraverso la definizione dei seguenti aspetti:

• La vision aziendale: si riferisce a uno stato futuro che l’organizzazione si propone di raggiungere
• La mission aziendale: si propone di individuare e comunicare con chiarezza al personale e agli stakeholder gli scopi prioritari che l’organizzazione intende perseguire e cioè il fine che dà senso al tutto
• I valori aziendali: esprimono i principi guida che ispirano e orientano la strategia aziendale e stabiliscono il modo nel quale un’organizzazione dovrebbe operare.
• Gli obiettivi: rappresentano l’identificazione di specifici traguardi da raggiungere.