Il Business Plan è un documento di sintesi all’interno della quale viene descritto il tuo progetto imprenditoriale.

È un punto di riferimento per la pianificazione e la gestione aziendale, ma anche una breve presentazione della tua idea di business da esporre a potenziali finanziatori o investitori.

In breve è una guida che contiene i riferimenti utili per la pianificazione e la gestione aziendale.

Al suo interno è possibile esaminare i fattori di successo dell’idea imprenditoriale nel lungo periodo, valutandola sulla base di una vera e propria analisi di fattibilità.

Non pensare sia uno strumento assoluto e statico, pensalo come un tuo vademecum che si adatta ai cambiamenti che possono avvenire all’interno e all’esterno dell’azienda.

Quali sono gli elementi che compongono un Business Plan?

Esistono due parti fondamentali di cui tenere sempre conto:

  • La parte qualitativa: contiene un’approfondita descrizione del progetto imprenditoriale con l’analisi di caratteristiche, di prodotti e del mercato all’interno del quale si andrebbe a sviluppare, oltre alle risorse necessarie per la sua realizzazione.

In questa parte, inoltre, si effettua uno studio della fattibilità dell’idea imprenditoriale in relazione all’ambiente esterno e a quello interno per comprendere in che modo l’azienda riuscirà a ottenere dei vantaggi competitivi rispetto ad altre.

  • La parte quantitativa: qui parliamo attraverso i numeri dal punto di vista previsionale, ragionando al suo interno attraverso proiezioni economiche e finanziarie relative all’idea di business.

In questa parte si espone l’idea con cifre numeriche e si tiene conto del piano degli affari, degli investimenti, di quello economico, dei flussi finanziari, dei finanziamenti e della situazione patrimoniale.

La definizione e la struttura di un Business Plan, seppur simile nei suoi tratti fondamentali, varia in base allo scopo per cui viene redatto, ma in generale, fra i documenti presenti che compongono un modello di Business Plan, si possono individuare:

  • la descrizione del progetto imprenditoriale
  • la descrizione del prodotto/servizio
  • la storia dell’azienda e della sua struttura organizzativa
  • il prospetto degli aspetti amministrativi
  • il piano di vendite e la struttura finanziaria
  • il piano degli investimenti
  • l’analisi del know-how e prospetto delle risorse umane necessarie
  • l’analisi del ciclo produttivo
  • le previsioni patrimoniali, economiche e finanziarie

Quali sono le funzioni del Business Plan?

Sostanzialmente il Business Plan è un moderno strumento di simulazione a medio/ lungo termine delle dinamiche aziendali che in generale assolve due principali funzioni.
La prima è quella di razionalizzare l’idea imprenditoriale alla luce dei fattori di successo e delle lacune presenti.

Una volta stabilita la fattibilità dell’idea, gli elementi che lo compongono finiscono per delineare la strategia da seguire nelle fasi successive.

La seconda è la presentazione dell’idea a terzi, in modo da valutarne l’iniziativa economica, le sue potenzialità e i rischi a essa connessi.

Diventa praticamente uno strumento di supporto informativo e rientra a far parte della documentazione da allegare alle domande di finanziamento per banche e istituti finanziari.